Leonilla Ivanovna Barjatinskaja

Leonilla Ivanovna Barjatinskaja
Autore: 

Pietro Tenerani (Torano di Carrara 1789 - Roma 1869)

Tipologia : 
Scultura
Anno: 
1853
Materia e tecnica: 
modello in gesso
Dimensioni: 
h 62 cm
Inventario: 
MR 43189

Appartenente a una famiglia dell’aristocrazia russa, Leonilla Ivanovna Barjatinskaja sposò Ludwig von Sayn-Wittgenstein-Berleburg  nel 1834. Lasciata Mosca nel 1848, visse con la famiglia tra Parigi e Roma, convertendosi al cattolicesimo. Apprezzata per la sua bellezza in tutte le corti d’Europa, fu ritratta da numerosi artisti tra i quali Jean-Auguste-Dominique Ingres e Franz Xaver Winterhalter.

Opere della sala

La sala

Piano II - Sala 11 "I volti e le Storie. Ritratto di governo" © Mimmo Frassineti

(sale 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 15)

La galleria di ritratti ospitata negli ambienti del cosiddetto appartamento Braschi, al secondo piano, racconta tante vicende individuali, tasselli di un grande puzzle sulla società romana tra Seicento e Ottocento, in cui agivano consuetudini e pregiudizi, passioni e sentimenti.

Potrebbe interessarti anche