I volti e le storie

(sale 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 15)

La galleria di ritratti ospitata negli ambienti del cosiddetto appartamento Braschi, al secondo piano, racconta tante vicende individuali, tasselli di un grande puzzle sulla società romana tra Seicento e Ottocento, in cui agivano consuetudini e pregiudizi, passioni e sentimenti.

Piano II - Sala 11 "I volti e le Storie. Ritratto di governo" © Mimmo Frassineti

Sopravvissuti attraverso i secoli, scampati alle mutazioni della storia, i ritratti dei protagonisti del passato fanno riemergere i volti di donne e uomini realmente vissuti in questa città. Gli abiti e i simboli descritti fedelmente nei dipinti e nelle sculture ci guidano a identificare il ruolo sociale e culturale che i personaggi hanno voluto ostentare. Le fisionomie, gli sguardi e i gesti, benché riflettano convenzioni e idealizzazioni, rivelano l’identità dei singoli, alludono alla loro umanità e alle loro storie private.

Il nuovo allestimento museale esalta la peculiarità di questo nucleo di collezione, caratterizzato da numerosi busti marmorei e in terracotta, oltre che da quadri di ritratto.

Le superfici specchiate degli arredi - cifra stilistica che connota il nuovo allestimento - accrescono il fascino e l’imperturbabilità di queste presenze, all’interno degli ambienti decorati dell’appartamento Braschi. 

Dipinto

Agostino Masucci (Roma 1691 circa – 1758)

1737
Dipinto

Pompeo Batoni (Lucca 1708 – Roma 1787)

1759 circa
Carlo Barberini
Scultura

Francesco Mochi (Montevarchi 1580 – Roma 1654)

1630
Scultura

Bernardino Cametti (Roma 1669 circa – 1736)

1704 circa
Benedetto XIV Lambertini e il cardinale Silvio Valenti Gonzaga
Dipinto

Giovanni Paolo Panini (Piacenza 1691 – Roma 1765)

1750-1760 circa
Pio VI Braschi
Scultura

Giuseppe Ceracchi (Roma 1751 – Parigi 1801)

1788-1790
Autoritratto con la famiglia
Dipinto

Giuseppe Bartolomeo Chiari (Lucca? 1654 – Roma 1727)

1709 circa
Caterina Valadier con i figli Giuseppe e Maria Clementina
Dipinto

Giuseppe Bottani (Cremona 1717 – Mantova 1784)

1766 circa
Dipinto

Pompeo Batoni (Lucca 1708 – Roma 1787)

1774-1787 circa
Giovanni Battista Piranesi
Dipinto

Pietro Labruzzi (Roma 1738 – 1805)

1779