Nicolaus II Esterházy

Nicolaus II Esterházy
Autore: 

Pietro Tenerani (Torano di Carrara 1789 - Roma 1869)

Tipologia : 
Scultura
Anno: 
1820-1830 circa
Materia e tecnica: 
modello in gesso
Dimensioni: 
h 59 cm
Inventario: 
MR 43250

Discendente dell’aristocratica famiglia ungherese, Nicola II Esterházy ne proseguì la tradizione di mecenatismo. Nel 1805 commissionò a Canova il monumento della figlia Leopoldina e, nel 1818, Tenerani ideò per lui Venere cui Amore toglie una spina dal piede, allegoria delle sofferenze d’amore replicata in seguito per diversi collezionisti.

Opere della sala

La sala

Piano II - Sala 11 "I volti e le Storie. Ritratto di governo" © Mimmo Frassineti

(sale 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 15)

La galleria di ritratti ospitata negli ambienti del cosiddetto appartamento Braschi, al secondo piano, racconta tante vicende individuali, tasselli di un grande puzzle sulla società romana tra Seicento e Ottocento, in cui agivano consuetudini e pregiudizi, passioni e sentimenti.

Potrebbe interessarti anche