Plastico frammentario della Spina dei Borghi

Plastico frammentario della Spina dei Borghi
Auteur: 

Marcello Piacentini (1881-1960), Attilio Spaccarelli (1890–1977), architetti Ditta Cav. Luigi Bucci & Figli, esecutori

Type: 
Maquette
An: 
1935
Matière et technique: 
gesso armato in scala 1:250 base: ingrandimento in scala del Catasto Urbano, piante 5 e 6, 1818-1824 (Roma, Archivio di Stato)
Inventaire: 
MR 50118

Il plastico, lacunoso, riproduce lo stato della zona a un anno dall’avvio delle demolizioni.

I preventivi della Ditta Bucci, conservati presso il Fondo Archivio Piacentini (Biblioteca della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze), ci consentono di ipotizzare che fosse un plastico “modulare”, con edifici esistenti ed edifici di progetto intercambiabili, utilizzato dai due architetti per studiare le demolizioni e le diverse soluzioni progettuali da adottare.

Base: ingrandimento in scala del Catasto Urbano, piante 5 e 6, 1818-1824 (Archivio di Stato di Roma)

Chefs d'oeuvre de la salle

La salle

Piano III - Sala 17  "Demolizioni della Spina dei Borghi" © Mimmo Frassineti

(sale 16-17-18-19) 

Il terzo piano del nuovo allestimento è dedicato alla Roma moderna, a partire dalla proclamazione della città a capitale del Regno d’Italia (1871), con il progetto per la costruzione degli argini del Tevere e il Piano Regolatore del 1883.

Vous pouvez également être intéressé à