Chi ha paura dei fantasmi?

Siete ovviamente liberi di crederci o no, ma tra le molte storie che nei secoli hanno animato le sale di palazzo Braschi ce n’è anche una che parla di fantasmi. Anzi, per l’esattezza di un solo fantasma, di genere femminile, che tradizionalmente viene riferito alla persona di Costanza Falconieri. La giovane rampolla andò in sposa a Luigi Braschi Onesti nel 1781 e da allora divenne una vera e propria first Lady in grazia del prestigioso ruolo sociale del marito, nipote del papa reggente Pio VI.

Le cronache del tempo ce la dipingono bruna e piccola di statura, ma ben proporzionata e soprattutto elegante e raffinata nei modi. Altre cronache, poi, si dilungano sui suoi presunti amori extraconiugali, a quanto pare continuativi e talvolta accertati come nel caso del poeta e letterato Vincenzo Monti che fu perfino segretario del di lei illustre consorte.

Dunque non ci sorprende che questa anima ‘piena di vita’ si aggiri nel bel palazzo che la vide felice e infedele al tempo dei fasti dei Braschi.
C’è anche chi giura di averla incontrata, qualche anno fa, tra le stanze buie del mezzanino al secondo piano dell’edificio. Chissà, magari tornerà presto a mostrarsi, incuriosita anche lei dai molti cambiamenti in atto nel Museo di Roma.

E state pur certi che ve ne daremo conto.