Profumo di donna

Immagine lista: 
sala 18 del Museo di Roma con studenti di liceo
14/04/2019
Museo di Roma

Iniziativa didattica a cura di Fulvia Strano

Il racconto di una Roma che non c’è più: quella evocata dai reperti e dalle ricostruzioni al terzo piano del Museo di Roma.
Ma a parlare, questa volta, è una donna innamorata che attraversa il Giardino Del Bufalo pochi giorni prima della sua completa demolizione per l’apertura del tratto finale di via del Tritone.
Ricordi, suoni e odori di un paesaggio perduto rivivono in un’esperienza multisensoriale, allestita nella Sala 18 del Museo.

Il Museo intende far conoscere al grande pubblico questa esperienza multisensoriale ed inclusiva, pensata per unire pubblici con diverse abilità: vedenti e non vedenti.
Per ovvi motivi di praticità e, soprattutto, per poter allargare il numero dei partecipanti fino a 30 unità, il pubblico non verrà bendato e l’esperienza sarà preceduta da una breve descrizione, a beneficio di tutti.
Una parte registrata, con suoni e voce narrante, ed una recitata in sala dalla Curatrice stessa, guideranno il pubblico (che sarà invitato a tenere gli occhi chiusi) nel racconto di una vicenda di perdita, ambientata nel giardino Del Bufalo nel maggio del 1885. Lo storytelling serve quindi ad evocare la storia degli affreschi di Polidoro Caldara e Maturino da Firenze, preservati dalle demolizioni attuate all’epoca per l’apertura di via del Tritone, e a sottolineare il criterio espositivo del terzo piano del Museo, dedicato appunto alla Roma demolita e scomparsa per sempre.

Informazioni

Place Museo di Roma
Opening hours

domenica 14 aprile 2019 ore 11.00

Entrance ticket

Visita e ingresso gratuiti

Information

Massimo partecipanti: 30 persone
Prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)

Organizzazione Sovrintendenza Capitolina

In collaborazione con Zètema Progetto Cultura

Duration
45 minuti
Type
Educational initiatives
Booking compulsory
Booking compulsory: Sì

Eventi correlati

Currently there are no ongoing activities.
There are no planned activities.
There are no archived activities.