Un viaggio nelle migliori colonne sonore jazz

Immagine: 
Nel weekend l'arte si anima
10/11/2018
Museo di Roma

Concerti a cura della Casa del Jazz per la Fondazione Musica per Roma nell'ambito della iniziativa Nel weekend l'arte si anima e apertura straordinaria del museo dalle ore 20 alle ore 24, con la mostra Il Sorpasso
#ArtWeekEnd

Questo nuovo appuntamento vede l’impegno artistico della Casa del Jazz per la Fondazione Musica per Roma che anima la serata con un programma musicale totalmente dedicato alle sonorità della musica jazz. Protagonisti  il duo composto da Mario Raja (sax tenore) e Francesco Poeti (chitarra e basso) che, all’interno del salone del secondo piano (ore 21 e 22.45), ripercorrono la storia del jazz attraverso la riproposizione di storici classici e la rivisitazione di composizioni di Thelonious Monk e Steve Lacy e la Massimo Nunzi Observation Orchestra che si cimenta nel concerto dal titolo Jazz in Cinemascope – La colonna sonora del Boom economico.

Nel salone d’onore, alle ore 21.00 alle ore 22.45, l’ensemble diretto da Massimo Nunzi guida i visitatori in un viaggio musicale che ripercorre la storia d’Italia del dopoguerra e del boom economico attraverso le più suggestive incursioni jazz nelle colonne sonore dei film del periodo. Un concerto realizzato appositamente sui temi della mostra fotografica Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946 – 1961, che i visitatori possono ammirare nel corso della stessa serata. La band, formata da alcuni dei migliori giovani musicisti della scena italiana, segue un percorso filologico rigoroso rendendo omaggio ad alcuni dei più grandi maestri come Piero Umiliani, Riz Ortolani, Bruno Canfora, Bruno Martino e solisti di jazz come Oscar Valdambrini, Nunzio Rotondo e Chet Baker.

Programma:
Ore 20.15 e 22.00 - Salone del secondo piano - Mario Raja/Francesco Poeti Duo
Il Mario Raja/Francesco Poeti duo esegue un repertorio di brani originali e classici del jazz uniti alle particolari composizioni di Thelonious Monk e Steve Lacy. La musica è affrontata con grande fantasia e libertà, in modo da dare a ogni pezzo un carattere unico.
Con: Mario Raja (sax tenore) e Francesco Poeti (chitarra / basso)
 
Ore 21.00 e 22.45 - Salone d’Onore - Massimo Nunzi Observatorium Orchestra
Jazz in Cinemascope - La colonna sonora del Boom economico
La band formata da alcuni dei migliori giovani musicisti della scena italiana, ripercorre gli anni del boom economico attraverso l’esecuzione di brani jazz tratti dalle colonne sonore cinematografiche di quegli anni. Il direttore Massimo Nunzi segue un percorso filologico molto rigoroso che unisce brani molto rari, trascritti con precisione, ad altri materiali che rendono il progetto curioso e innovativo.
Con: Massimo Nunzi (direzione e arrangiamenti), Francesco Lento e Francesco Fratini (trombe), Carlo Conti e Claudio Giusti (sassofoni), Andrea Angeloni (trombone), Domenico Sanna (pianoforte), Jacopo Ferrazza (contrabbasso), Valerio Vantaggio (batteria).

Information

Place
Museo di Roma
Opening hours

Sabato 10 novembre 2018
Ore 20.15 e 22.00 - Salone del secondo piano: Mario Raja/Francesco Poeti Duo
Ore 21.00 e 22.45 - Salone d’Onore: Massimo Nunzi Observatorium Orchestra “Jazz in Cinemascope - La colonna sonora del Boom economico”
Apertura straordinaria del museo dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle ore 23) e delle mostre in corso Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961 e Raffaele de Vico (1881-1969) Architetto e Paesaggista

Prossimo appuntamento: venerdì 16 novembre ancora al Museo di Roma con la collaborazione del Teatro dell’Opera di Roma.

Entrance ticket

Ingresso a € 1,00 al museo e alla mostra Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961
I possessori della MIC Card possono accedere gratuitamente al Museo e alla Mostra

Information

tel 060608 tutti i giorni ore 9.00 - 19.00

Type
Event|Events
Booking compulsory:
No

Eventi correlati

20181027
1002802
Nel weekend l'arte si anima
Musei in Comune
27/10/2018 - 06/01/2019
Event|Events
There are no planned activities.
There are no archived activities.