Pegaso, le Muse e i poeti

Pegaso, le Muse e i poeti
Author: 

Polidoro Caldara (Polidoro da Caravaggio) (Caravaggio, Bergamo, 1500 circa - Messina 1543) Maturino da Firenze (Maturino Fiorentino) (Firenze 1489 circa - Roma 1527)

Type: 
Fresco
Year: 
1525 circa
Material and technique: 
affresco staccato
Size: 
159 x 303 cm
Inventory: 
MR 731

Un’incisione di Eugenio Maccari e alcune antiche fotografie del giardino ormai abbandonato sono le testimonianze che restano dell'affresco qui esposto quando decorava la facciata del casino del Bufalo. Nel giugno 1885, quando si decise di demolire il casino annesso al palazzo del Bufalo tra Fontana di Trevi e via del Tritone per allargare la via di congiunzione tra piazza Barberini e piazza Colonna, gli affreschi con le Storie di Perseo e Andromeda furono distaccati dalle pareti e salvati dalla distruzione.
Il racconto è ispirato alle Metamorfosi di Ovidio e la scena venne dipinta intorno al 1525 da Polidoro da Caravaggio e Maturino da Firenze. Entrambi gli artisti furono tra i massimi specialisti di questo genere di decorazione, molto in voga a Roma tra la fine del XV e il XVI secolo, e a loro si devono diverse facciate dipinte a monocromo, alcune ancora visibili, secondo una tecnica derivata dalla pittura antica (ne parla Plinio il Vecchio nella Naturalis Historia) che imita il rilievo in marmo.

Masterpieces of the hall

The hall

Piano III - Sala 17  "Demolizioni della Spina dei Borghi" © Mimmo Frassineti

(sale 16-17-18-19) 

Il terzo piano del nuovo allestimento è dedicato alla Roma moderna, a partire dalla proclamazione della città a capitale del Regno d’Italia (1871), con il progetto per la costruzione degli argini del Tevere e il Piano Regolatore del 1883.

You may also be interested in